Menu

Nelle prime libere di Jerez, un Jorge Lorenzo in quarta posizione

jorge lorenzo, lorenzo,motogp,jerez motogpLa prima giornata di prove del GP di Spagna, in programma sul circuito di Jerez de la Frontera, si è conclusa con Jorge Lorenzo in quarta posizione e Andrea Dovizioso all’ottavo posto dopo la sessione di FP2, disputata nel pomeriggio di oggi con pista quasi totalmente asciutta.
Il primo turno di prove libere del mattino si era invece disputato con pista bagnata, a causa della fastidiosa pioggia intermittente caduta sul circuito andaluso durante tutta la sessione. Al termine delle FP1 Dovizioso e Lorenzo si erano classificati rispettivamente in quarta e nona posizione.
Nel pomeriggio Jorge Lorenzo e Andrea Dovizioso hanno montato lo penumatico posteriore morbido verso la fine del turno ed hanno fatto segnare rispettivamente il quarto (1’40”291) e l’ottavo (1’40”428) crono.
Jorge Lorenzo (Ducati Team #99) – 1’40”291 (4°)
“Probabilmente quello di oggi è stato il mio miglior turno di prove di questa stagione, soprattutto perché le sensazioni nell’ultimo run con la gomma nuova sono state molto buone. Ogni volta che salgo sulla Desmosedici ho un feeling sempre migliore e, anche se abbiamo ancora tanto lavoro da fare, soprattutto con le gomme usate e pensando al futuro, oggi abbiamo finito la giornata in modo positivo e sono stato il primo pilota Ducati con il quarto miglior crono. E’ vero che siamo ancora lontani dal primo e che domani dovremo confermare di aver fatto un passo in avanti, ma penso che abbiamo ampi margini di miglioramento.”
Andrea Dovizioso (Ducati Team #04) – 1’40”428 (8°)
“E’ stato importante fare il turno di oggi pomeriggio con l’asfalto praticamente asciutto perché, anche se c’erano ancora delle chiazze di acqua, siamo riusciti a fare un buon lavoro e questo ci aiuta ad essere pronti per domani mattina. Oggi le condizioni erano piuttosto difficili e bisognava cercare di non sbagliare, ma nel mio giro veloce purtroppo ho commesso un piccolo errore altrimenti sarei stato più veloce. Nonostante ciò il mio tempo non è male, anche se faccio ancora fatica ad essere veloce come vorrei in centro curva. Adesso vediamo cosa riusciremo a fare domani, quando sicuramente troveremo l’asfalto completamente asciutto.”

Iscriviti alle nostre newsletter...