Menu

La Carrera Cup Italia torna a Vallelunga

Enrico Fulgenzi - Team Heaven Motorsport by DinamicLa Carrera Cup Italia torna in pista a Vallelunga subito dopo la trasferta francese del Paul Ricard per il quinto appuntamento del monomarca riservato alla 911 GT3 Cup: sono trascorse nemmeno due settimane dalla gara estera in Francia e già si riaccendono i motori per iniziare quello che sarà il rush finale con gli ultimi tre appuntamenti che caratterizzano l’edizione numero otto del Campionato tricolore.

Tutti gli occhi sono puntati su Matteo Cairoli (Antonelli Motorsport – Centro Porsche Padova) che, nella stagione del debutto con la 911 GT3 Cup, è già diventato il principale attore della serie: seppur solo 18enne, il comasco è anche il più giovane fra gli iscritti, ha già vinto quattro degli otto Round disputati con un crescendo che lo ha portato a firmare una splendida doppietta in Francia, grazie alla quale si presenta a Vallelunga, il circuito alle porte di Roma, con un bottino di 39 punti di vantaggio si Edoardo Liberati (Ebimotors – Centri Porsche Milano). “Ora non ho più l’obbligo di andare all’attacco – ammette Cairoli – potrei cominciare a gestire il vantaggio: tocca ai miei avversari venirmi a prendere!”. Il ragazzo ha le idee chiare e mostra una maturità agonistica che va ben oltre la sua giovane età, a dimostrazione che il lavoro di formazione svolto con lo Scholarschip Programme sta dando i suoi frutti.

Se ci fosse bisogno di una conferma sulla validità del piano di crescita dei piloti Under 26 promosso da Porsche Italia, che a fine stagione offrirà a un giovane di puntare ad un posto in Mobil 1 Supercup con un contributo di 200 mila Euro assicurato dalla Casa, si può rilevare che anche lo sfidante di Matteo Cairoli è parte attiva del programma: il romano di 21 anni finora ha collezionato importanti piazzamenti (due secondi posti al Paul Ricard), ma deve cercare la prima vittoria stagionale per diventare il pilota di punta del team di Enrico Borghi e quindi lo sfidante più accreditato del giovane lombardo.

La Carrera Cup Italia sta promuovendo la nuova generazione di piloti, ma con sei Round ancora da disputarsi è troppo presto per dare il risultato finale già per scontato: i conduttori più esperti come Gian Luca Giraudi (Cardeco Racing – Antonelli Motorsport – Centro Porsche Torino) e Vito Postiglione (Ebimotors – Centri Porsche Milano) non vorranno finire nel ruolo degli outsider, dopo aver impresso il loro marchio nella prima parte della stagione, sono rimasti ai margini del podio in entrambe le gare francesi, non riuscendo a contrastare l’ascesa di Cairoli. Il torinese ha un divario di 45 punti dal giovane compagno di squadra: proprio a Vallelunga deve accorciare il distacco se vuole rientrare nella partita per il titolo, altrimenti diventerà il più efficace alleato del lombardo avendo la facoltà di togliere punti importanti agli sfidanti di Matteo. Analogo ruolo potrebbe giocare Vito Postiglione, incappato al Castellet in un weekend storto: il potentino vuole cancellare un’estate da dimenticare con una prestazione maiuscola a Roma dove è sempre andato molto forte.

Attenzione ad Enrico Fulgenzi (Heaven Motorsport by Dinamic): lo jesino è rientrato nel monomarca tricolore in Francia con una vettura nuova e dopo aver trovato la messa a punto base della Type 991 ha tutta l’intenzione di diventare l’incursore che cercherà di scompaginare i piani dei piloti di vertice, cercando di diventare un assiduo alla zona podio. Ambizione che accompagna anche Giovanni Berton (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Bologna) ora che il veneto si è impadronito dei segreti della 911 GT3 Cup e Alberto De Amicis, pilota di punta del team Ghinzani Arco – Centri Porsche Roma. Fra gli outsider è doveroso inserire anche Oleksandr Gaidai (Tsunami RT): l’ucraino, terzo in al Paul Ricard e secondo al Mugello, se non si fa prendere dalla foga è capace di qualsiasi risultato. In Lazio non ci sarà Rinat Salikhov (Sportec Motorsport): il russo ha un problema a una spalla e non è in grado di guidare per cui il team elvetico sarà rappresentato da Ilya Melnikov il terzo Under 26 della Carrera Cup Italia.

In Michelin Cup c’è Alex De Giacomi (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Modena) a comandare la classifica riservata ai gentleman driver: il bresciano finora ha ottenuto sei successi su otto gare, rivelando una netta superiorità che solo Angelo Proietti (Antonelli Motorsport – Centro Porsche Padova) sembra in grado di incrinare, anche se il vantaggio di 22 punti di margine del bresciano sul romano. Pietro Negra (Antonelli Motorsport – Centro Porsche Padova) e Marco Cassarà (Ghinzani Arco – Centri Porsche Roma) ambiscono a risalire sul podio per contendersi il terzo posto nella classe.

Il programma di Vallelunga si articola in tre giorni: venerdì si disputeranno le prove libere, sabato qualifiche e Gara 1 e domenica Gara 2: le due corse si disputeranno sulla distanza di 28 minuti + 1 giro e si potranno vivere in streaming live e in diretta tv. Gli appassionati, infatti, potranno accedere a Live TV sul sito www.carreracupitalia.it per assistere sabato 13 settembre a partire dalle 17.15 a Round 9: Guido Schittone, dalla cabina di commento, e Mauro Gentile, pit reporter (in questa gara solo domenica) dalla linea di partenza, saranno le voci che animeranno la diretta web, mentre AutomotoTV, sul Canale 148 della piattaforma satellitare di Sky, assicurerà la copertura televisiva. Round 10 si disputerà domenica 14 settembre: il collegamento inizierà alle ore 11.15, mentre il via verrà dato alle 11.30 con l’inversione della griglia di partenza dei primi sei classificati di Gara 1. L’evento sarà continuamente aggiornato anche su Twitter: l’account è @CarreraCupItaly e l’hashtag per seguirci è #venividivici, mentre per analisi, commenti e retroscena potrete collegarvi al Pit Live di www.omnicorse.it e alla Fan Page di Facebook.

Le Classifiche

Assoluta: 1. Cairoli punti 115; 2. Liberati 76; 3. Giraudi 70; 4. Postiglione 58; 5. De Amicis 51; 6. Gaidai 47; 7. De Giacomi e Melnikov 25; 9. Berton 23; 10. Monti 12; 11. Fulgenzi 10; 12. Salikhov 6; 13. Proietti 4; 14. Negra 3; 15. Roda e Solieri1.
Michelin Cup: 1. De Giacomi punti 60; 2. Proietti 38; 3. Negra 24; 4. Cassarà 23; 5. Ben 18; 6. Roda 17; 7. Solieri 16.
Team: 1. Antonelli Motorsport – Centro Porsche Padova punti 110; 2. Ebimotors-Centri Porsche Milano 99; 3. Cardeco Racing – Antonelli MS – Centro Porsche Torino 64; 4. Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche Roma 50; 5. Tsunami RT 46; 6. Dinamic Motorsport 27; 7. Sportec Motorsport 25; Heaven Motorsport by Dinamic 10.

Iscriviti alle nostre newsletter...