Menu

WSBK – Il Team Yamaha Sterilgarda alla ricerca del grip nelle prime qualifiche a Imola

Si è aperto ufficialmente con le prime prove, il penultimo round del mondiale Superbike sul tracciato di Imola, con i piloti Yamaha Sterilgarda, Cal Crtuchlow e James Toseland, impegnati a trovare il giusto setting delle loro moto sull’asfalto sconnesso del circuito intitolato a Enzo e Dino Ferrari in vista delle due gare di domenica.
Crutchlow ha iniziato la prima sessione nel miglior modo, girando subito sul 1’48 e per buona parte della sessione è stato l’unico pilota in sella a una quattro cilindri a riuscirci. Toseland nel pomeriggio ha migliorato il suo tempo della mattinata di 7 decimi di secondo. Uscito con le gomme nuove sul finire del turno, non è però riuscito a migliorarsi a causa dell’arrivo della pioggia, che ha così falsato gli ultimi minuti della qualifica.
Cal Crutchlow, Yamaha Sterilgarda World Superbike Team (7th, 1’48.813): “Non è andata male quest’oggi: guardando l’ideal time sarei in seconda posizione. Peccato solo non essere riuscito a migliorare il tempo sul finire della sessione, perché durante il mio giro veloce sono stato rallentato da piloti più lenti. Sarà importante scegliere le giuste gomme per la gara, perché saranno fondamentali. Oggi abbiamo girato un secondo e quattro più lenti rispetto ai test di luglio nonostante la pista sia più fresca.
Domani quindi dovremo lavorare su ogni dettaglio per migliorare e stare al passo delle Ducati che in queste condizioni sembrano essere avvantaggiate. Sono sicuro di poter migliorare in vista delle ultime qualifiche.”
James Toseland, Yamaha Sterilgarda World Superbike Team (12th, 1’49.528) : “Questa mattina abbiamo accusato qualche problema, per questo ho perduto tempo prezioso e non sono riuscito a fare di più. Nelle prove del pomeriggio è andata meglio e il tempo che ho fatto segnare non è lontano dai primi. Sul finire del turno ho montato la gomma nuova, ma non sono riuscito a sfruttarla a causa dell’arrivo della pioggia. Per domani abbiamo in mente alcune modifiche che dovrebbero migliorare la situazione.”

Iscriviti alle nostre newsletter...